Ti Porto a Bari

Cerimonia nazionale Premi In/Architettura 2020 a Venezia
Intorno alle mura

Ti Porto a Bari

Laboratorio di integrazione paesaggistica dell’interfaccia tra città e porto, in occasione del BiArch – Bari International Archifestival
13-18 settembre


Ti porto a Bari è un laboratorio sperimentale, progettuale ed esperienziale che, prendendo a riferimento il tema “margine, confine, frontiera” fra il porto e la città, indaga le potenzialità e le criticità di tale relazione (attualmente in fase di aggiornamento sotto il profilo normativo).
Lo scopo è giungere ad una interpretazione originale, inclusiva, resiliente e comparativa dell’oggetto di studio, integrando la progettualità messa in atto dall’AdSP MAM ad un approccio “paesaggistico” e traducendo le contaminazioni in disegno, progetto e suggestioni.

Il laboratorio, strutturato come evento unico e continuo, completamente immersivo, di riflessione sulla modalità del processo creativo e progettuale, pone alla base la consapevolezza del ruolo fondamentale del paesaggio come chiave di lettura del territorio, racconto della sua storia e futuro testimone delle attuali scelte della nostra società.

Il “confine-margine” fra Porto e Città è al centro dell’attività laboratoriale e mira alla definizione delle potenzialità e delle criticità della situazione in atto, per giungere ad una indicazione di possibili scenari e soluzioni complementari e migliorativi.
Attraverso annotazioni ambientali e paesaggistiche sistemiche, riflessioni schematiche sulla fruibilità ciclo-pedonale dell’Area Portuale, rappresentazioni concettuali sulla base delle progettualità esistenti ed una prima definizione di “principi di integrazione paesaggistica” e “linee guida di resilienza”, il laboratorio si pone come momento di formazione per professionisti e studenti, al fine di creare una best-practice di livello internazionale, ove il lavoro sulla qualità del progetto – qualità dello spazio urbano – qualità della vita della città sia al centro.

 

Scarica il programma