EPPUR SI MUOVE: spazi aperti all’Architettura delle scuole

Quaderni INARCH
7 dicembre 2017
MASTER BIM. Gestione Integrata dei Processi di Progettazione e Costruzione. III edizione
9 gennaio 2018

EPPUR SI MUOVE: spazi aperti all’Architettura delle scuole

L’ I.T.I.S. G. Galilei di Roma e IN/ARCH Istituto Nazionale di Architettura hanno promosso il progetto EPPUR SI MUOVE: spazi aperti all’Architettura delle scuole, finanziato dal MiBACT, nell’ambito dell’Avviso pubblico per il finanziamento di progetti culturali finalizzati alla tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale e storico “Scuola: spazio aperto alla cultura”

NEWS: LA MOSTRA ALLESTITA ALL’INTERNO DELLA SCUOLA RESTERA’ APERTA SINO AL 19/03/2018 DAL LUN AL VEN DALLE 8.00 ALLE 19.30

LINK ALLA WEBRADIO: http://www.itisgalilei.gov.it/it/homepage/radio-giga-galilei.html

Il progetto Eppur si muove presenta:

  • una mostra di architetture scolastiche che illustra alcuni esempi virtuosi di ristrutturazione di edifici scolastici esistenti che abbiano saputo porre particolare attenzione all’integrazione dell’edificio scolastico nel tessuto ambientale e sociale circostante;
  • un workshop di progettazione partecipata in cui un gruppo di studenti dell’I.T.I.S. Galileo Galilei accompagnati e coordinati da IN/ARCH hanno lavorato insieme per una riprogettazione funzionale ed architettonica di alcuni spazi abbandonati del complesso scolastico.:
  • Un progetto sviluppato da studenti dell’ I.T.I.S. G. Galilei e dell’IIS Carlo Urbani per la comunicazione “web radio” dell’iniziativa coordinato da Carlo Elli.
  •  

    EPPUR SI MUOVE vuol portare all’attenzione di chi opera all’interno della scuola e, soprattutto, dei cittadini del quartiere, il tema della qualità architettonica dello spazio scolastico, il suo valore pedagogico, la sua partecipazione al progetto educativo. La qualità dello spazio scolastico deve poter promuovere la socialità e stimolare conoscenza e creatività. Per educare le nuove generazioni alla bellezza occorre che vivano in spazi belli: ed uno degli ambienti di vita più importanti per la crescita dei giovani è proprio la scuola.
    Studenti e docenti dell’I.T.I.S. Galileo Galilei sono stati coinvolti attivamente in una riflessione sull’importanza della qualità architettonica degli spazi scolastici e sulle possibili sperimentazioni da avviare per una reale integrazione tra spazi scolastici e contesto sociale e ambientale di riferimento.


    ROMA, 19 dicembre 2017 | I.T.I.S. G. Galilei, Aula Magna, via Conte Verde 51

    PROGRAMMA CONVEGNO

    Ore 14.45 Registrazione dei partecipanti

    Ore 15:00 Saluti

    Elisabetta Giustini, Preside I.T.I.S. G. Galilei e I.I.S Carlo Urbani

    Gildo De Angelis, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

    Laura Galimberti, Coordinatore Struttura di missione per il coordinamento e l’impulso degli interventi di edilizia scolastica Presidenza del Consiglio dei Ministri

    Federica Galloni* Direttore generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane – MiBACT

    Simona Montesarchio* Direttore Generale per interventi in materia di edilizia scolastica MIUR*

    Cinzia Guido, Assessore Politiche Culturali e Beni Culturali Turismo, Spazi Pubblici, Patrimonio, Pari Opportunità, Centri Giovani I MUNICIPIO Roma Capitale


    PRESENTAZIONE

    Massimo Locci, Curatore della mostra – IN/ARCH

    Massimo Galletta, Coordinatore del workshop – IN/ARCH

    Carlo Elli, Coordinatore della web radio GiGa. Giovani del Galilei – Conduttore di Rtl 102.5


    INTERVENTI

  • IL MONDO GIRA, GIRIAMO LA SCUOLA

    Claudio Lucchin, Claudio Lucchin & Architetti Associati

  • SCUOLE “VERDI” CHE INSEGNANO. Casoria: un esempio #FuoriClasse

    Riccardo Hopps, Architetto vincitore del corcorso Scuole Innovative


  • Conclusioni
    Francesco Orofino, IN/ARCH, vice presidente


    Coordina Beatrice Fumarola, IN/ARCH coordinatore nazionale


    Ore 17.00 Visita al Polo Museale

    Ore 18.30 Aperitivo

    * Sono stati invitati a intervenire.